btcusd weekly chart
Il Bitcoin continua la sua fase laterale che ormai dura da otto settimane in un range di prezzi compreso tra 400 e 450 dollari per bitcoin. Presto questa fase di relativa tranquillità verrà rotta e il bitcoin prenderà una strada andando sopra 450 o sotto 400 dollari, molto probabilmente andrà al rialzo se questa è una fase di accumulazione.

Il grafico allegato mostra l’andamento del bitcoin dall’inizio del 2015, le barre verticali indicano le oscillazioni settimanali comprese tra un minimo e un massimo, la linea gialla continua rappresenta una media mobile che smussa l’andamento dei prezzi e meglio evidenzia l’andamento degli stessi. Le linee bianche continue e tratteggiate indicano un canale che contiene le oscillazioni del prezzo. La linea centrale di questo canale rappresenta una interpolazione dei prezzi e indica molto chiaramente l’andamento della tendenza di fondo, il colore bianco rappresenta una tendenza neutrale, quello verde una tendenza rialzista e rosso una tendenza di fondo ribassista.

La parte sottostante include un oscillatore di prezzi, chiamato Osma. Ma vediamo nel dettaglio questi indicatori tecnici appena descritti.

Oscillatore OsMa

Uno degli oscillatori più interessanti e può essere anche definito come media mobile dell’oscillatore. L’oscilaltore OsMa ci dà la relazione tra 2 doversi periodi di Medie Mobili. Questo valore viene riportato in termini percentuali oppure assoluti, ovvero come un numero.
In se per sé l’oscillatore viene usato come indicatore dell’andamento di un trend. Pertanto ci è utile per trovare delle condizioni di ipervenduto oppure di ipercomprato. Qualora ci fossero due situazioni del genere, il mercato si trova in una situazione “estrema” ed eccessiva, dalla quale probabilmente tenderà a rientrare.

Media Mobile ALMA

Nel tentativo di creare una nuova media mobile gli sviluppatori di questa media mobile sono partiti da una brillante idea: “rimuovere le piccole fluttuazioni di prezzo che molto spesso confondono l’investitore ed evidenziare meglio la tendenza di fondo per cercare di seguirla con profitto” . Da qui  questa media include un particolare kernel che non da molta attenzione agli ultimi prezzi disponibili ma considera di più le varazioni di prezzo più vecchie elaborando una tendenza finale più chiara e definita come potete osservare nel grafico allegato in alto.

Per ulteriori informazioni su questo strumento vi rimando al sito ufficiale.