Andrew “Drew” Hinkes è Counsel presso Berger Singerman LLP, uno studio legale commerciale in Florida. Hinkes rappresenta le aziende e gli imprenditori che hanno contenziosi commerciali.

In questo articolo di opinione, Drew analizza le strutture legali che ruotano attorno al concetto di organizzazioni autonome distribuite , o  in inglese DAO.

Il DAO è balzato alla ribalta all’inizio di questo mese dopo che è raccolto quasi $ 150 milioni in fondi, che costituiscono quasi il 12% del totale dei gettoni ETH della rete Ethereum.

La struttura del DAO tenta di emulare il comportamento di un ente commerciale crowdfunding e permette ai suoi investitori di scegliere la modalità DAO che investirà poi per lui i contributi ETH collettivi tra vari progetti specifici.

L’idea e la struttura del DAO presenta sfide legali significative. In particolare, i tribunali saranno costretti a confrontarsi con le implicazioni di una rete di contratti che imitano un soggetto, invece di un ente legalmente costituito.

La legge è semplicemente impreparata per le DAO. Tuttavia, in base alla struttura delle DAO, è prevedibile che la US Securities and Exchange Commission (SEC) dovrebbe considerare i gettoni acquistati dagli investitori (i tokens) come un contratto di sicurezza o di investimento, soggetto alla sua giurisdizione.

Il sistema di voto realizzato per il DAO è altrettanto problematico a causa dei suoi incentivi misti e la propensione a deprimere il valore delle ETH e dei propri gettoni. Visto che gli investimenti nel Tao sono pieni di rischi e sembra possano rientrare nella giurisdizione della SEC , lel DAO possono attirare l’attenzione dei regolatori o governi.

Che cosa è un DAO? Qual è il DAO?

Il DAO è un esempio di organizzazione decentrata o autonoma distribuita ( “DAO”). In generale, Tao sono strutture che utilizzano i contratti intelligenti per fornire caratteristiche e funzionalità aggiuntive per le blockchains (bitcoin ad esempio).

Implementazioni del DAO, come “The DAO”, possono includere sofisticati  arrangiamenti dei diritti e poteri codificati attraverso contratti intelligenti che emulano gli attributi e le attività di imprese commerciali o di contratti finanziari regolamentati, comprese le assicurazioni, future, opzioni, ecc La DAO sta tentando di emulare un crowdfunding di entità dove i suoi sostenitori votano per scegliere su quale progetto di investimento complessivo i tokens DAO dovrebbero essere spesi.

DAO offre vantaggi a soggetti commerciali convenzionali perché (a) le loro attività sono limitate a quella del codice utilizzato per il loro funzionamento, (b) tutti i termini, le condizioni, e la governance sono espressamente comunicati agli investitori, e (c) DAO si basano su blockchains, che in genere forniscono una maggiore trasparenza e sicurezza di inviolabilità.

Il DAO è destinato a tre funzioni primarie. In primo luogo, è espressamente destinato ad aggregare le attività degli investitori prendendo ETH in cambio di gettoni DAO. In secondo luogo, stipula contratti da utilizzare dove gli ETH investiti per i progetti vengono selezionati dal voto degli investitori. In terzo luogo, si pagano i rendimenti su tali investimenti a copertura dei titolari di token DAO .

Come indicato nel manifesto:

“L’obiettivo del Dao è quello di utilizzare diligentemente l’ETH per controllare e sostenere progetti che:. … Danno un ritorno sugli investimenti o benefici per il DAO e i suoi membri”

Entità di business tradizionali esistono a causa di legislazioni che danno permessi a gruppi di attori per gestire il rischio dell’investimento e ottenere la tutela giuridica. In cambio di questi privilegi, gruppi di individui che operano come entità devono rispettare vincoli finanziari e operativi imposti dallo Stato. A differenza di entità di business tradizionali, i DAO esistono solo all’interno delle proprie blockchains, e sono generalmente in grado di interagire con gli attori finanziari e / o regolamenti esterni. Come risultato, i DAO si affidano su informazioni esterne per agire.

Il DAO è strutturato per includere quattro tipi di attori: i creatori della piattaforma, i curatori, i contraenti, e titolari di token DAO (ad esempio investitori). I creatori della piattaforma hanno scritto codice open-source che permette al DAO di funzionare e che chiunque può utilizzare liberamente. Gli investitori (chiamati anche i titolari di DAO token) nel Tao ottengono partecipazioni scambiando ETH per i token DAO. Insieme a questi token agli investitori sono concessi i diritti di voto.

Appaltatori offrono proposte che sono potenziali investimenti per le attività ETH accumulate del DAO, insieme con i termini di pagamento chiari nella forma di un ritorno sugli investimenti del DAO. Curatori in-turn verificare e “whitelist” proposte senza fornire pareri per quanto riguarda i meriti di qualsiasi proposta. Il DAO quindi richiede input esterni sotto forma di capitale di investitori, investitori partecipazione al voto, la fornitura di informazioni sul progetto da imprenditori, e l’approvazione dei progetti da parte curatori.

La legge riconoscerà un domani le DAO?

DAO non sono attualmente riconosciute come attori legali negli Stati Uniti e in altre parti del mondo. Questo crea incertezza per le azioni legali intentate contro un DAO, e i diritti legali di una DAO. Non è chiaro se le azioni di una DAO sarebbero attribuite ai creatori della DAO stessa e di chi sostiene le DAO, o di coloro che hanno investito in una DAO. Anche se può essere utile per una DAO per nominare un rappresentante umano, i titolari dei gettoni delle DAO possono scegliere di non divulgare chi sia il proprietario o un rappresentate primario.

Se una causa èstate depositata contro una DAO, si avrebbe immediatamente uno stallo a causa della difficoltà di individuare una parte che rappresenta il DAO per portarla a processo. Un attore avrebbe bisogno di verificare se la persona è opportunatamente rappresentata in un DAO, e dimostrare che la persona rientra nella competenza del giudice. Ogni parte servita con le procedure legali per conto di un DAO richiderà l’annullamaento del procedimento giudiziario perchè non si può sostenere con esattezza chi è chi o chi fa cosa all’interno di una DAO. Il tribunale avrebbe quindi bisogno di determinare ciò che è una DAO in un contesto giuridico.

Come suggerisce l’avvocato di contenziosi Steven Palley, Tao sarebbe è probabilmente una joint venture, con la conseguenza che ogni partecipante è un rappresentante degli interessi della DAO.
DAO sarebbero considerate società in nome collettivo, che consentirebbero a un attore di raggiungere i partecipanti individuali per il servizio e le responsabilità.

Se considerata una società in nome collettivo, ogni partner sarebbe poi tenuto solido responsabile di tutte le passività del business, e di tutti i beni personali di ciascun partner sono soggetti a sequestro o pegno da parte dei creditori. Così, le parti di un DAO possono avere potenziali responsabilità illimitate per le azioni dell’impresa. La mancanza di un riconoscimento normativo limitare  in tal modo l’utilità di una DAO per la diminuzione o attenuazionedel rischio d’impresa.

La conclusione di Palley è problematica. Si dice che una causa contro bitcoin potrebbe si essere praticabile, a condizione che il creatore della valuta digitale, uno sviluppatore o un nucleo di sviluppatori bitcoin, operatori del nodo, e / o minatori possano essere inclusi in procedure legali, essere considerati un rappresentante della rete, e potenzialmente avere quindi delle responsabilità.

Se considerata una società in nome collettivo, un attore potrebbe quindi servire qualsiasi partecipante che beneficia della DAO che è dentro l’ambito geografico del potere di un tribunale. Utilizzando blockchains pseudo-anonime per ottenere finanziamenti rende l’identificazione e la localizzazione degli investitori estremamente difficile. Appaltatori che suggeriscono progetti possono essere più facili da individuare rispetto a qualsiasi altri attori, perché l’indicazione della natura del progetto è necessaria e può aiutare a localizzarlo geograficamente. Se i creatori di una DAO, o coloro che beneficiano della DAO, non si trovano in Stati Uniti o altri paesi, ottenere il risarcimento del danno può essere impossibile.

In conclusione la vendita di gettoni DAO in cambio di ETH ha tutte le caratteristiche di un contratto di investimento o di sicurezza, e sotto questa analisi, la SEC potrebbe assumere la competenza al di sopra della DAO. La DAO presenta questioni giuridiche nuove, sia per quanto riguarda la sua capacità di interagire con il sistema legale, sia per quanto riguarda le potenziali ramificazioni normativi di investimenti in una nuova struttura cosi decentralizzata e complessa.