Month: giugno 2016 (Page 1 of 2)

Brexit causa un aumento della popolarità del Bitcoin in UK

La sterlina britannica è scivolata dell’8% circa il Venerdì della scorsa settimana dopo il voto Brexit; tuttavia, Bitcoin è salito di circa il 9% a dimostrazione che la criptovaluta è sganciata da un governo centralizzato che permette alle persone “il mantenimento della loro ricchezza in modo sicuro”

Grafico giornaliero GPB/USD

Il tonfo della sterlina a seguito del Brexit

Dal momento che il voto Brexit , la sterlina inglese ha perso valore e ora si trova al livello più basso dal 1985, provocando un aumento del numero di petizioni anti-Brexit . Mentre il prezzo del Bitcoin è a circa $ 630, al momento della stampa, dai $ 675 dopo il voto, il futuro di Bitcoin è ancora luccicante a differenza del destino della sterlina.

Questo momento è uno di quelli che molti fan Bitcoin hanno atteso a causa del fatto che molti critici della criptovaluta la considerano una scommessa ad alto rischio.

Come Ashvin Bachireddy, co-fondatore e general partner di Geodetica Capital ha detto:

Bitcoin è sempre efficace come oro digitale … È possibile continuare a vedere un’ulteriore convalida dei bitcoin come qualcosa di staccato da un governo centralizzato che permette alle persone che lavorano di preservare la loro ricchezza in modo sicuro.

Jesse Powell, capo della sede a San Francisco dell’exchange Kraken è d’accordo:

C’è un vantaggio ad avere una moneta che non è politica, non è legata ad un governo e non soggetta a questo tipo di cose  … è puramente governata dalla matematica.

Naturalmente, mentre molti sembrano perdere fiducia nella sterlina come il Bitcoin continua a guadagnare forza nei mercati finanziari, gli esperti non stanno comunque suggerendo la vendita di valuta fiat a favore della criptovaluta a causa del fatto che è altamente volatile e ha molti limitazioni su come e dove può essere utilizzata.

Powell dice:

Non vorrei dire a nessuno di mettere i loro risparmi di una vita in Bitcoin perché questo potrebbe altrettanto facilmente essere spazzati via … Pensateci in termini di diversificazione del portafoglio. Se si dispone di investimenti in oro o di un indice, forse pensare al Bitcoin o criptovaluta come un’asset  dove si desidera avere un po ‘di soldi investiti.

Grafico Giornaliero

Analisi Tecnica: aggiornamento settimanale

Grafico Giornaliero

Grafico Giornaliero

XBT/USD range settimanale $610-$735 | la media mobile giornaliera ALMA è ancora ribassista e il supporto principale è sempre la VWAp a circa $610. XBTUSD resiste sopra la VWAP e dopo averla velocemente perforata il giorno del minimo a $540 ha subito recuperato il supporto a $585, supporto appunto che è stato rotto e poi velocemente recuperato questo può accadere quando il mercato è in una veloce caduta può rompere il supporto, arrestare la sua caduta e riposizionarsi subito sopra al supporto.

La zona di resistenza è $735-860, penso che il cross XBTUSD rimarrà sopra i 610 dollari questa settimana, in caso contrario vedo l’area di supporto $485-$610 come molto importante, se verrà testata per allora l’oscillatore RSI sarà sicuramente andato in ipervenduto segnalando un potenziale nuovo minimo.

Charles Hoskinson

Ex-CEO Ethereum: La fondazione ethereum non dovrebbe intervenire per salvare DAO

“Credo che stiano cercando di rattoppare il lato danneggiato del Titanic”.

Così dice Charles Hoskinson, l’ex amministratore delegato del progetto Ethereum quando gli viene chiesto della crisi in corso attorno al DAO , l’Ethereum basata su veicolo di finanziamento che è crollato la scorsa settimana dopo un codice che ha sfruttato un exploit del linguaggio Solidity di DAO. Anche se lui è da poco passato a un nuovo progetto nel settore, Hoskinson era tra un numero limitato di fiduciari di Ethereum prima di partire a metà del 2014 nel corso di un disaccordo su come il progetto doveva essere strutturato.

La diatriba in questione, secondo Hoskinson, era il suo desiderio per formare un’entità VC-backed per sviluppare il protocollo di Ethereum  e quindi usare una organizzazione non-profit per lanciare dopo un “crowdsale” .

Ora, Hoskinson dice che di nuovo lui non è d’accordo  con il modo con cui l’organizzazione, così come Slock.it, una startup con sede in Germania che sviluppa il codice DAO, si sta muovendo per salvare il progetto. Hoskinson ha detto che le decisioni prese dai due gruppi sono guidati da “avidità e arroganza”, aggiungendo che la Fondazione Ethereum non avrebbe dovuto essere coinvolta nella situazione, in primo luogo.

A causa dell’hack i membri della Fondazione si sono trasferiti per sviluppare ciò che in ultima analisi potrebbe costituire una forchetta “FORK” o regola di modifica della rete Ethereum, anche se questo è ancora da decidere.

” La Fondazione non deve essere coinvolta, o avere i suoi funzionari coinvolti. E ‘stato un evidente conflitto di interessi”, ha detto Hoskinson, aggiungendo:

“Hanno scelto i vincitori e si sono messi in una situazione in modo da poter beneficiare da essi”

La Speranza di Pirro

Hoskinson ha continuato a sostenere che non è riuscito al team di Slock.it di vestire correttamente il loro lavoro, e che, di conseguenza, questo ha messo in pericolo i fondi che erano stati investiti e coinvolti da altri membri della comunità Ethereum.

Egli ha aggiunto che ritiene che la situazione potrebbe in ultima analisi innescare azioni legali collettive o class actions.

“Loro invece si sono precipitati in un modello non provato, hanno cercato di sfruttare l’hype per un esperimento. Ora, la Fondazione deve cercare di ripulire il pasticcio con qualche speranza di Pirro che possano evitare preoccupazioni e problemi legali “.

Il DAO lanciato all’inizio di quest’anno con la missione di poter permettere alle persone che hanno acquistato i token di voto con eterheum il diritto di voto su come volevano spendere le risorse collettive.

Ancora, come risultato dall’entusiasmo iniziale dell’idea, oltre 23 000 persone hanno investito $ 150 nello sforzo prima che le vulnerabilità nel codice hanno provocato la perdita di una quantità significativa di fondi.

Risposta istintiva

Hoskinson ha detto che crede che la risposta alla DAO della comunità di sviluppo Ethereum avrebbe dovuto dimostrare maggiore moderazione nel periodo immediatamente successivo al disastro.

” Vitalik Buterin ha commesso un errore da rookie. La prima cosa da fare è stallo produttivo. L’utente prende atto che c’è un problema, impostare una data per fornire maggiori informazioni e la si segue per 48 ore” ha detto.

Un percorso migliore, ha detto, avrebbe comportato il lavorare attivamente con le parti interessate, gli operatori di cambio e gli altri membri della comunità Ethereum per sviluppare congiuntamente una soluzione da presentare in uno sforzo concertato.

“Semplicemente dire in modo istintivo ‘stiamo andando a fare un fork per risolvere il problema’ non è una buona cosa”, ha detto Hoskinson. “Anche se si finisce per farlo, è necessario il consenso da parte della comunità.”

Grafico Giornaliero @bitfinex exchange

Aggiornamento analisi tecnica

Grafico Giornaliero @bitfinex exchange

Grafico Giornaliero @bitfinex exchange

Il grafico giornaliero aggiornato mostra come oggi il supporto dinamico VWAP calcolato a due mesi coincida con una vecchia resistenza ora diventata supporto. Credo che questo sarà un supporto chiave da osservare nei prossimi giorni e ci dirà se il movimento rialzista è finito oppure no.

Considerata l’alta volatilità l’area di supporto è molto ampia da 580 a 730 dollari per bitcoin, inoltre l’oscillatore RSI sta dando un segnale ribassista, a mio parere questo non significa necessariamente che ci sarà una vistosa caduta dei prezzi al contrario potremmo avere un periodo laterale di una o più settimane atte a consolidare l’attuale movimento rialzista. Qualsiasi debolezza sotto 580 dollari andrà interpretata come un segnale di debolezza del trend e quindi la conferma del top di medio periodo a 780 dollari circa.

grafico giornaliero xbtusd

Analisi Tecnica: aggiornamento settimanale

grafico giornaliero xbtusd

grafico giornaliero xbtusd

XBT/USD range settimanale di prezzo $725-$870 | la media mobile ALMA è sempre rialzista e il supporto principare resta sulla media VWAP a 580 dollari. XBTUSD continua a rimanere sempre sopra la prima deviazione positiva della media VWAP e questo può essere interpretato come un forte segnale di forza di questo mercato.

Come detto negli aggiornamenti precedenti un forte supporto per acquistare è proprio la VWAP a 580 dollari dove penso andrò ad incrementare ulteriormente la mia posizione rialzista che oggi consta di 3 unità per un totale di 150 bitcoins ad un prezzo medio di carico di 549 dollari.

Background Command Line

Un difetto di Ethereum sfruttato per l’attacco a DAO

Ethereum stesso sembra essere viziato secondo gli ultimi sviluppi sull’hack che ha colpito DAO. Philip Daian, ricercatore presso la Cornell University per Crytocurrencies & Contratti ha appena presentato le sue ultime scoperte sull’hack, concludendo:

Darei almeno il 50% della colpa per questo exploit a chi ha progettato il linguaggio di programmazione “Solidity”, questo potrebbe spingere a fare delle correzioni allo stesso.

Mi rifiuto di dare la colpa esclusivamente su un contratto mal codificato quando il contratto, anche se codificato utilizzando le migliori pratiche e seguendo esattamente la documentazione, sarebbe rimasto vulnerabile agli attacchi.

In una pubblicazione altamente tecnica dove vengono spiegate in dettaglio le gesta che l’hacker può aver usato, Daian ha dichiarato:

Questo non è stato in realtà un difetto o un exploit nel contratto DAO stesso: tecnicamente l’EVM operava come previsto, ma il linguaggio Solidity stava introducendo delle falle di sicurezza in contratti che non sono stati mancati solamente da parte della comunità di sviluppatori ma mancati anche dai progettisti del linguaggioe questo è gravissimo.

Questi ultimi risultati sono suscettibili di avere un impatto significativo sul dibattito del Fork che è attualmente in corso nella comunità Ethereum con il ricercatore che suggerisce in un Tweet: “il caso di un Fork della blockchain ethereum diventa più chiaro e più simile alle precedenti Fork del BTC”, come il difetto nel linguaggio “Solidity” è stato recentemente scoperto.

Una Fork difficile, di conseguenza, sarà necessario correggere il bug in Solidity. Attualmente, un softfork di emergenza è già stato implementato in quattro giorni. Tuttavia, non è chiaro se i minatori stanno aggiornando con Admin di Dwarfpool e affermano che ancora non hanno capito bene l’incidente con Dao e tutti i suoi risvolti.

Questi ultimi risultati stanno sollevando dubbi sulla sicurezza del protocollo per gli “smart contract” di Ethereum stesso considerando che l’approccio completo di Turing può essere sicuro considerando tutti i potenzialmente  parametri che non possono essere completamente noti e approfonditi, resta un alone di dubbio sulla sua sicurezza.

Vitalik Buterin ha recentemente pubblicato un aggiornamento sulla sicurezza dgli smart contract senza indicare che Ethereum stessa può essere vulnerabile. Questi ultimi risultati, tuttavia, stanno facendo riflettere sull’efficacia degli smart contract data la loro grande complessità intrinseca che lascia spazio a molte potenziali vulnerabilità software.

I Caraibi vedono un Nuovo portafoglio Bitcoin il Caricoin

Lo startup bitcoin “Caricoin” ha annunciato il lancio di un’applicazione portafoglio Bitcoin che la prima piattaforma mobile “money social” dei Caraibi.

La società inglese Caricoin Ltd ha rilasciato un portafoglio Bitcoin come soluzione mobile per invio-ricevimento di denari per gli utenti dei Caraibi. L’applicazione e la tecnologia è stata sviluppata in seguito ad una collaborazione con la californiana BitGo società di sicurezza bitcoin, uno sviluppatore iniziale del portafoglio multi-firma bitcoin.

caricoin interface

Caricoin Interfaccia App Mobile

L’applicazione mette insieme elementi di una piattaforma di messaggistica sociale e il bitcoin. L’applicazione consente agli utenti di acquisire un portafoglio bitcoin subito dopo aver scaricato l’applicazione. L’utente dovrà semplicemente collegare il proprio numero di cellulare per l’applicazione senza linee guida KYC (know-your-customer), consentendo in tal modo agli utenti di inviare o ricevere bitcoin in pochi secondi.

Secondo Findex ammonta a quasi il 50% l’ammontare della popolazione dei Caraibi che non ha un conto, i famosi “unbanked”. Anche se questo numero è in declino ogni anno, il portafoglio bitcoin potrebbe portare dei benefici.

L’obiettivo a lungo termine, sostiene Caricoin, è quello di contribuire a permettere l’accesso al mondo finanziaro per gli unbanked e chiunque attraverso i Caraibi e voglia utilizzare una moneta diversa con il Bitcoin come scelta più ovvia.

In una dichiarazione tramite un comunicato stampa , il CEO Caricoin Karsten Becker ha dichiarato:

La posta elettronica ha cambiato il mondo, rendendo la comunicazione veloce ed economico, bitcoin sta cambiando il mondo della finanza digitale e rimodellando il modo in cui percepiamo, gestiamo e memorizziamo i nostri soldi.

Inoltre, il portafoglio Caricoin fornirà anche agli utenti il vantaggio di ricaricare i loro telefoni cellulari con minuti di conversazione extra, una caratteristica che diventerà sicuramente popolare nella regione in via di sviluppo in cui è favorita la connettività mobile prepagata.

Rimesse a costo zero, tramite Bitcoin e Caricoin

In particolare, Caricoin sta lavorando verso lo sviluppo di una soluzione di rimessa a zero costo che dovrebbe essere inclusa all’interno dell’applicazione. Quando viene attivata, i membri della comunità caraibica possono inviare denaro a casa, senza dover incorrere in una tassa. Attualmente, si stima che le spese di rimessa da sola nella regione dei Caraibi a oltre $ 800 milioni di dollari, come rivelato da un rapporto della Banca Mondiale.

La caratteristica vedrà gli utenti acquistare Bitcoin dal portafoglio Caricoin prima di inviare la criptovaluta al destinatario. gli utenti del portafoglio Caricoin saranno inoltre in grado di pagare le bollette con i fondi trasferiti o incassarle a livello locale nei Caraibi.

xbtusd daily chart

Analisi Tecnica: aggiornamento settimanale

xbtusd daily chartXBT/USD per questa settimana dovrebbe rimanere confinato nel range di prezzo di $610-$800 | la media mobile giornaliera ALMA rimane fortemente ancorata al rialzo dopo la forte salita iniziata lo scorso 26 Maggio. Il supporto principale resta ancorato alla media VWAP calcolata a due mesi a circa 520 dollari. La volatilità rimane ancora molto alta e anche l’oscillatore RSI, ormai stabile in zona di ipercomprato sopra 80.

Nel precedente update pensavo che il cross XBTUSD potesse ancora salire di altri 50-60 dollari fino a 650 dollari e così ha fatto andando anche oltre fino a 700 dollari. Siccome ritengo importante come resistenza anche il vecchio top di Giugno 2014 a 680 dollari monitorerò la situazione per vedere se XBTUSD è in grado di stare in pianta stabile sopra a questo importante livello di prezzo.

In caso di una forte correzione consiglio di acquistare intorno ai 520 dollari che penso sia un ottimo supporto per chi volesse entrare in questo mercato.

Sono a rischio i minatori bitcoin quando la ricompensa per blocco si dimezzerà nel mese di luglio?

Al centro del Bitcoin c’è un processo noto come l’estrazione o mining per l’aggiunta delle registrazioni delle transazioni al registro pubblico Bitcoin. Il registro è costituito da blocchi di operazioni collegate in una catena nota come la conquista tecnologica ampiamente propagandata col nome di “Blockchain”.

I singoli blocchi devono contenere una prova lavoro per essere considerati validi, Bitcoin usa la funzione di hash SHA256 come funzione di prova del lavoro. Questo processo è intenzionalmente progettato per essere difficile e ad alta intensità di risorse, il protocollo prevede un premio per incentivare i minatori che producono questi blocchi. Il premio è anche un modo per distribuire inizialmente le monete in circolazione dal momento che non vi è alcuna autorità centrale incaricata del compito.

La ricompensa del blocco attualmente integra le spese di transazione , pagate a discrezione dell’utente. Mentre sempre più utenti inviano le transazioni Bitcoin e i blocchi sono pieni, le operazioni con le”fee” più alte saranno incluse prima. Questo garantisce una transazione veloce per gli utenti disposti a pagare di più ed è progettato per poi finanziare l’intero processo di data mining. Tuttavia, le spese di transazione sono attualmente in media meno di mezzo bitcoin per blocco a fronte dell’attuale premio di 25.

Mentre il premio attualmente integra i fee, la quantità di Bitcoin premiati è progettata per ridursi nel tempo, dimezzandosi ogni 210 mila blocchi. Con meno di 5000 blocchi rimanenti fino al prossimo dimezzamento previsto il 10 luglio di quest’anno, il premio è pronto a scendere dai 25 bitcoin per blocco a 12.5

“Anche se i minatori Bitcoin riceveranno meno Bitcoin per ogni blocco estratto, secondo la teoria Bitcoin, la diminuita inflazione del Bitcoin produrrà un aumento dei prezzi nel corso del tempo.”

La Fondazione Bitcoin

Mentre l’evento e la meccanica che la determinano sono ben documentati e compresi, le potenziali ramificazioni sono oggetto di accesi dibattiti. Ciò che la comunità di minatori Bitcoin farà in risposta all’evento è attualmente impossibile prevederlo.

Una semplice aritmetica sembrerebbe indicare che i minatori con attrezzature minerarie meno efficienti possono essere costretti a cessare le loro operazioni. Le grandi società di mining hanno spesso diverse località, con centinaia o migliaia di ‘piattaforme’ di mining ciascuna. A parte i costi di installazione iniziali, la principale spesa in corso è l’elettricità.

Chandler Guo, fondatore di Bitbank teme che la ricompensa ridotta può portare a un minor numero di minatori. “Quando arriva il dimezzamento i costi dell’energia elettrica sono gli stesss, quindi deve chiudere”, ha spiegato Guo.

Il problema che Guo sottolinea è del Bitcoin tasso di difficoltà . Per compensare l’aumento della velocità dell’hardware il numero della difficoltà per la prova di lavoro è determinata da una media mobile, una media di sei blocchi all’ora. Se i blocchi vengono generati troppo velocemente la difficoltà aumenta, e viceversa. Questo riequilibrio si verifica ogni 2016 blocchi, circa ogni due settimane, e ha l’effetto di garantire che i minatori producano il giusto numero di blocchi. Secondo Guo, questo ritardo nell’aggiustarsi della difficolta potrebbe anche avere effetti più spaventosi in una condizione di dimezzamento.

Durante un’intervista Guo ha fatto l’affermazione audace che la blockchain potrebbe chiudere;

“Quando la difficoltà non cambia, ma la potenza di hashing si arresta immediatamente, non ci sarà alcun blocco successivo. Se, dopo il dimezzamento, il prezzo non sale, ma i prezzi vanno giù, ci saranno problemi. Significa nessun blocco successivo, niente blockchain, tutto la blockchain si spegnerà immediatamente “

Mentre Guo mette in evidenza uno scenario peggiore per questo sistema finanziario alternativo alle prime armi, si mettono in luce anche i sistemi di risparmio: il valore del bitcoin sul mercato aperto. I Minatori pagano le bollette in moneta a corso forzoso o fiat.

Subito dopo il dimezzamento del 2012, ci fu un mese o giù di lì di movimento dei prezzi verso il basso, e poi il 2013 è diventato uno degli anni più rialzisti ed emozionanti della storia del Bitcoin. Quindi la domanda diventa se il dimezzamento del blocco del 2012  è stato una delle cause di tale tendenza al rialzo. Molti ritengono che non lo è stata; il prezzo del mercato riflette l’evento con largo anticipo. 

“Una cosa è certa però: al momento di dimezzare, la riduzione dell’offerta sarà già fissata nel prezzo del tasso di cambio, grazie alla previsione del mercato” Quindi non aspettatevi un grande movimento di prezzo dall’ “Halving Day “

Un sondaggio della comunità ha dimostrato che molte più persone credevano che il valore del bitcoin sarebbe aumentato dopo il dimezzamento, ma non sembravano considerare che il mercato aveva già scontato l’evento in anticipo. Il dibattito e la discussione teorica continuano ancora oggi.

Altro che la precedente riduzione della ricompensa per blocco la cosa più vicina che abbiamo a un altro dimezzamento è accaduto sulla blockchain litecoin, lo scorso agosto. Un rally speculativo selvaggio ha fatto andare il prezzo da 2 $ a più di 8 $ prima di schiantarsi di nuovo a 3 $ due mesi prima dell’evento.

Il prezzo del Bitcoin è quasi raddoppiato nel corso degli ultimi sei mesi

Grafico andamento bitcoin dollaro

Grafico settimanale bitcoin dollaro

Mentre la comunità di investitori bitcoin può solo speculare su quello che sarà il prezzo uan volta arrivati al blocco 420 mila, la tendenza è certamente diretta al rialzo con Bitcoin che si avvicina a 600 $.

Se il prezzo al dimezzamento sarà di $ 600, i minatori saranno ancora in guadagno cosi come facevano quando il bitcoin era $ 300 – un prezzo che la criptovaluta ha mantenuto per gran parte del 2015. L’hashrate è aumentato del 78% nel 2015.

Se il prezzo dovesse andare al di sopra dei $ 700 prima che il dimezzamento avvenga, un importo che è il doppio rispetto a quello di 6 mesi fa, i minatori sarebbero compensati più o meno allo stesso ritmo che avevano quando il bitcoin era sui $300. Dopotutto i minatori bitcoin possono stare tranquilli a questi prezzi.

Logo Colbitex - Exchange Colombiano

Colbitex, dalla Colombia il Primo Exchange Bitcoin

Il 3 giugno 2016, il primo exchange Bitcoin della Colombia, Colbitex,viene lanciato nella subnet testnet solitamente usata per testare bitcoin ma senza valore economico. Il mercato colombiano sembra avere tutte le caratteristiche giuste per una maggiore adozione del bitcoin.

La visione di Colbitex

Il progetto è stato fondato da Roman Parra, un ingegnere di produzione e commercializzazione di macchinari industriali, e Carlos Mesa, un ingegnere di sistemi informatici. Insieme hanno lanciato ufficialmente Colbitex che sarà una piattaforma di trading con servizio completo che consenta agli utenti tradizionali funzionalità che normalmente ci si aspettano da queste piattaforme.

Parra e Mesa prevedono inoltre di aggiungere una sorta di meccanismo di allarme che avvisi gli utenti in presenza di attività sospette sul conto. L’obiettivo, dicono, è quello di evitare “attività illegali” in borsa. Non c’è ancora una dichiarazione definitiva sui dettagli funzionali di questa funzione.

Il mercato in Colombia secondo Colbitex

L’indice potenziale mercato Bitcoin” siglato BMPI e prodotto dalla London School of Economics colloca la Colombia 84a su 178 paesi, certamente un segno positivo per Colbitex. Come potenziale primo exchange del paese Colbitex sta “spuntando tutte le caselle” per arrivare ad avere tutte le qualità necessarie per essere pronto per il mercato. Per quanto riguarda il posizionamento di mercato e le potenzialità degli scambi bitcoin in Colombia, Parra ha detto pubblicamente:

Il mercato Bitcoin in Colombia è cresciuto molto lentamente rispetto ad altri paesi come l’Argentina, il Brasile e il Venezuela, ma questa crescita è stata sostenuta e costante; ogni giorno ci sono nuovi utenti, nuovi investitori e nuove tecnologie interessati a conoscere il Bitcoin ed Ethereum.

Con l’attuale situazione economica della Colombia e la sua posizione geografica strategica, vi è un alto potenziale di sviluppo delle imprese e spazio per l’uso di queste nuove tecnologie.

Il rilascio di Colbitex è solo l’inizio per il gruppo, ne arriveranno altri anche per altri paesi confinanti alla Colombia. Essi prevedono inoltre di consentire attività diverse dal tradare solo Bitcoin; come i dati macroeconomici dell’economia mondiale continuano a segnalare un rallentamento e la tendenza verso le Cryptovalute continua, i tempi di Parra e Mesa per entrare in questo segmento di mercato potrebbero essere impeccabili.

Page 1 of 2

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén