La società di servizi Coincheck presto consentirà ai cittadini giapponesi di pagare le bollette in bitcoin.Le fatture saranno più convenienti rispetto ai pagamenti effettuati tramite mezzi tradizionali.

Il prossimo novembre del 2016, gli utenti in Giappone saranno in grado di pagare le loro bollette di energia elettrica in bitcoin.

Coincheck Denki (società di energia elettrica), nasce da una ampia collaborazione tra ResuPress Inc., società madre di scambio e di servizi bitcoin e il fornitore Coincheck & Mitsuwa Industry Co. Ltd., un fornitore di energia di primo piano in Giappone con una presenza di oltre 76 anni nel paese.

Coincheck inizierà la sua collaborazione con i sistemi di e-rete Co, Ltd, una filiale di Mitsuwa industria al fine di fornire in Bitcoin i pagamenti per gli utenti che vorranno pagare le loro bollette di energia elettrica con la criptovaluta più famosa e prestigiosa al mondo.

Incentivare i Pagamenti in Bitcoin 

La società di scambio e servizi ha l’obiettivo di incentivare gli utenti di tutti i giorni ad utilizzare il Bitcoin come metodo di pagamento, il piano tariffario vedrà gli utenti la possibilità di risparmiare fino al 4% -6% sull’importo della loro bolletta elettrica grazie alla criptovaluta come metodo di pagamento scelto. Mentre gli utenti vedranno la stessa tariffa come farebbero con i metodi di pagamento tradizionali, l’importo risparmiato grazie al disegno di legge sarà accreditato in bitcoin, memorizzato in un portafoglio Coincheck.

La collaborazione tra il “big” Coincheck e l’industria Mitsuwa significa anche che gli utenti saranno presto in grado di pagare gli altri servizi pubblici, compreso gas e l’acqua. Gli utenti abbonati al piano ‘tariffario luce’ saranno in grado di utilizzare i BTC memorizzati nei loro portafogli Coincheck per ulteriori programmi di utilità.

I pagamenti di energia elettrica tramite Coincheck saranno abilitati a novembre, con altre utility a seguire. Il sistema E-net di collaborazione Coincheck formerà una collaborazione diretta con il Marubeni Potenza Retail Corporation in Giappone, per portare il servizio anche a Kanto, Kansai e Chubu, tutti e tre aree del Giappone centrale.

Coincheck precisa che l’area di servizio per tariffe elettriche bitcoin-enabled è destinato ad aumentare, considerato che Marubeni Corp ha centrali elettriche in 17 sedi solo in Giappone, con una presenza in 22 paesi.

L’industria delle criptomonete giapponese ha visto uno sviluppo dall’inizio di quest’anno. I legislatori giapponesi hanno approvato una legge a maggio, avvalorando le valute digitali come moneta regolata nel paese. La mossa è stata accolta da molti nel settore in modo positivo dopo lo scandalo di MtGox di qualche anno fa.

L’annuncio di oggi arriva all’interno di una quindicina di giorni dopo uno sforzo simile da un gigante tedesco di servizi pubblici che ha iniziato ad accettare la criptovaluta per i pagamenti da parte degli utenti nel paese.